CANTASTORIE pulcinella

 Cogliendo la sua espressione incerta di un momento fuggevole si registra la particolare straniatezza dell’individuo che non sa o non capisce, che tenta di relazionarsi con la realtà e ne viene sempre respinto. Chi siamo? Da dove veniamo? E dove andiamo? Viene spontaneo pensare, a noi, che ce ne fotte?

8c0f783baf584fc965f960adf1e54308.jpeg

Come un cantastorie di un piccolo reame

a volte racconto le storie di vite altrui

nell’intento di meravigliare il popolo

che accorre ad ascoltarmi ma con

sorrisi e pianti cerco di addolcire questo vivere

che consiste in pianti amari  e lampi di felicita’

raccolgo i sentimenti altrui e cerco di trasformarli in lezioni

per dare un senso allo spettacolo che rappresento

con un cappello passo tra voi prima di presentarlo

perche’ la ricompensa di questo cantastorie e’

quello che ascolta e legge dalle labbra vostre

popolo di questo mio piccolo reame

che educatamente restituisco a tutti voi di tanta saggezza

infine m’inchino a ringraziare del dono che mi date

perche’ felice sono di cogliere pensieri e sentimenti

che voi mi omaggiate

frans300408 nella notte piu’ fonda 2

Diventare grandi

Accettare il tempo passare puo’ essere piu’ duro

dell’ammettere di diventare adulti

ci nascondiamo in maschere di felicita’

disegnate con colori di tristezza

ci specchiamo consapevoli che la vita passa e

non accettiamo quello che vediamo

come a dire che quel specchio sia bugiardo

ed effimera sia l’immagine che riflette

ma la vita e’ bella per quella storia

che la nostra pelle racconta

perche’ tra le pieghe c’e’ una vita

che sorride e piange degli eventi vissuti

invece di godere di questa lezione  piangiamo e

rimpiangiamo cio’che e’ passato

ma il tempo e’ un argomento

che merita rispetto come di chi c’e’ l’ha donato

crescere vuol dir cambiare mutare e capire

che in ogni istante vissuto c’e’ un fiore

in piu’ che profuma il nostro essere

essere adulti non vuol dire non saper piu’ dar

quella freschezza che la giovinezza

disegnava sui nostri volti

vivere e’ il mistero piu’ grande

di questa nostra vita ma come il piu’ bel mistero

 un giorno ci svelera il suo segreto

ma fino ad allora cavalchero l’onda

con la presunzione di starci sopra

tenace in equilibrio per non perdere

la forza di questo mutare e di capire

frans300408 nella notte piu’ fonda

Pensiero giornaliero

9509603a2e44e3e0c34c60d2d01b7e91.jpegCome il sale ti sei attaccata sulla mia pelle

per farmi capire che tu eri il mare che mi abbracciava

Come un fiume sei corsa dentro di me

a drenare quel letto dove i detriti si erano posati

Come un libro hai lasciato che io ti leggessi

per dirmi che vivere e’ l’avvenimento piu’ bello

Come una musica ti ho ascoltato ed ho capito

che anche due note stonate come noi potevano far musica

Come il gioiello piu’ bello che ti ho regalato mi sono accorto

che la luce non era riflessa dentro di lui

ma negli occhi tuoi che lo guardavi

Come la vita che e’ passata ho capito che non c’e’ storia

piu’ bella di quella che assapori lentamente e riesci a farla

durare quel tanto che basta da renderla’ eterna

Come i fiori regalati ho capito che il colore e il profumo

erano cio’ che mi regalavi lasciandoti annusare e guardare

Come ogni singolo pensiero che tutt’ora porto con me

per capire che non c’e’ mai niente da buttar via ma solo

da raccogliere perche d’amore non si muore mai

frans280408 pensiero giornaliero

AL RITORNO A CASA

Ucciso sono e mi ritiro nei miei poderi

in quell’angolo di casa dove le luci si affievoliscono e

il tepore t’invita su strade di fieno e miele

dove le pelli di caccie passate si sono accumulate e

a contorno si uniscono coperte di lana di pecora di scozia e

l’emozione di cio’ ti fa’ addormentare

frans260307

Cavaliere

O cavaliere  lascia cadere le armi

il tempo della guerra ormai e’ finito

le battaglie d’oggi son parole forbite su lingue stolte

l’arma piu’ tagliente non e’ piu’ la spada

ma l’ignoranza di chi usa la parola come una sciabola

alla ricerca di un cuore da traffigere

O cavaliere ormai antico

il tuo cuore resta comunque impavido

e l’ orgoglio ripagato da scudi nel forziere

mercenario non sei stato

perche’ d’ideali hai combattuto

O cavaliere il tuo cavallo sostituito e’ stato

da tanti cavalli in scatole di ferro lussuose

la spada che tu avevi ora e’ un cellulare vuoto

di affari da fare e donne da conquistare

O cavaliere le guerre ora non sono piu’

i famosi mulini a vento

ma locali intrinsi di vita rafferma

ma bella da vedere

O cavaliere il tuo scudiero ora

 non e’ piu’ il tuo fidato guerriero

ma bensi il terribile rivale

che colpo su colpo tende

a dimostrare la sua caparbieta’

O cavaliere lascia che il tempo passi su noi

perche’ il tempo e cio’

che desideriamo conquistare

per meritare l’eternita desiderata.

Frans120306

Strana questa vita mia

Strana questa vita mia fatta

di lunghi sospiri e biasimi di amore spinato

di dolore infranto su scogli

di un mare spumoso e increspato

quel mare che nasconde alte maree improvvise e

suoni d’un mare invernale burrascoso

Strana questa vita mia d’ amori

 sempre desiderati e mai realizzati

di musiche battute da bassi sinuosi

come desideri irresistibili e irrealizzabili

come favole incantate ed erotiche

che si spengono alla fine del desiderio

che spesso sovviene in momenti imprecisi

frans181206

Per due amici speciali cat-willy

Quanto dolore quando un caro viene a mancare

la vita non trova un senso

quasi come l’eternita’

sia la nostra unica richiesta

Ma l’infinito e’ l’unita’ di misura di qualcosa d’indefinito

che scorre su numeri e parole

ma non nel nostro vivere che termine ha

Per quanto pronti all’evento la morte porta tristezza e

 mancanza di fiducia in questo vivere

come un contratto viviamo questa vita a termine

con la speranza di poter vivere il piu’ a lungo

Un caro un genitore un cane o un gatto tutto se ne va’

incoscienti che la loro vita scorre dentro noi per

vivere migliorare e continuare

frans190408

spettacolo

Dolce far niente ed aspettare la luce scendere

in queste giornate fatte di vita da scegliere

di persone incontrare e sorrisi da regalare

ad un pubblico non pagante che sofisticato sembra

perche’ lo spettacolo sa di non pagare

ed incassi lezioni che sapranno aprire

strade nuove in questo viaggio

che capolinea non sembra avere

frans290308