Childhood-jacko tradotta da me

In ogni storia ce sempre qualcosa da cui imparare

di quanto l’amore di un genitore sia importante

di come il mancare sia sempre un errore.

Vi lascio alla lettura di una canzone molto autobiografica 

frans300609

Hai visto la mia infanzia?

Sto cercando quel mondo da dove io vengo

Perche’ io guardo intorno

Nei posti persi e ritrovati del mio cuore …

Nessuno mi capisce

Loro vedono come strana la mia eccentricita’ …

Perche’ conservaro circa scherzando

Come un bambino, ma mi perdono …

 

Si dice che non sono giusto

Perche’ amo le cose elementari …

E’stato il mio destino alla fine a compensare, per l’infanzia

Che non ho mai conosciuto …

 

Hai visto la mia infanzia?

Sono alla ricerca di che chiedo nella mia gioventù

Come pirati e avventurosi sogni,

O di conquista e di re sul trono

 

Prima di giudicare me, devi provare l’amore difficile di me,

poi puoi Guardare dentro il tuo cuore e chiedere,

Hai visto la mia infanzia?

 

Persone dire che sono strano che modo

Perche’ amo le cose elementari …

E’stato il mio destino alla fine a compensare, per l’infanzia

 

Hai visto la mia infanzia?

Sono alla ricerca di che chiedo nella mia gioventù

Come fantastiche storie da condividere

I sogni oserei, guardare me volare …

 

Prima di giudicare me, cercare di amare me

La dolorosa gioventù ho avuto

Hai visto la mia infanzia?

jacko

232201.jpeg226986.jpegPP31633-EU.jpegPP31357-EU.jpegmichael-jackson.jpegmichael-jackson-is-madman.jpeg

 

 

 

 

 

 

Se ne andato un Re 

da teenager mi sembrava un Dio

quando sul palco mi meravigliava

crescendo ho capito che un uomo era

con le sue debolezze di  essere umano

ma da piccolo le ore passavo davanti al televisore

a guardarlo ballare e cercare di imitarlo

perche’ uno dei miei primi concerti e’ stato il suo

nella triste e piccola Monza e

la prima notte in una stazione lo

passata per vedere lui

un saluto ed un pensiero anche da me per dirgli

buon viaggio Michael

frans

 

aforismi sul cavallo

Puoi condurre un cavallo all’abbeveratoio, ma non puoi costringerlo a bere”

  • È meglio lasciare che il cavallo segua la sua strada, e pretendere che sia la tua. Non c’è segreto più intimo di quello che c’è tra un cavaliere e il suo cavallo. (Robert Smith Surtees)
  • Gli attori sono i fantini della letteratura. Altri forniscono i cavalli, le commedie, e noi li facciamo semplicemente correre. (Ralph Richardson)
  • I cavalli compiangono solamente sé stessi o, di tanto in tanto, solamente coloro nella cui pelle riescono a immaginarsi senza fatica. (Lev Nikolaevič Tolstoj)
  • I cavalli davanti mordono, di dietro scalciano e in mezzo sono scomodi. (Ian Fleming)
  • I proverbi sono selle buone per tutti i cavalli, non ce n’è uno che non abbia il suo contrario, e qualunque condotta si tenga se ne trova uno per appoggiarvisi. (Alfred de Musset)
  • Non me ne intendo di balletto. Tutto quello che so è che nell’intervallo le ballerine puzzano come cavalli. (Anton Čechov)
  • Sulla natura dell’Inghilterra non dico nulla! Pare che essa non esista e che sia coltivata in modo che tutto cresca e viva secondo un programma. Gli uomini l’hanno dominata e hanno livellato le sue caratteristiche. I campi sono come parquets dipinti: con gli alberi e con l’erba è stato fatto lo stesso lavoro che con i cavalli e con i buoi. L’erba ha l’aspetto, il colore e la morbidezza del velluto. Nei campi non trovi un pugno di terra incolta, nei parchi non c’è un cespuglio nato spontaneamente. E gli animali subiscono la stessa sorte. Sono tutti di razza: pecore, cavalli, buoi e cani. (Ivan Aleksandrovič Gončarov)
  • Una cavalla è più sensibile di una donna, specialmente se è una cavalla di razza. (Hans Hellmut Kirst)
  • Un cavallo! Un cavallo! Il mio regno per un cavallo! (William Shakespeare)

Alla mia amica Barbara

didattica 3.JPG

Per chi non lo sapesse Barbara era e lo e’ tuttora la  

personal trainer for the mine knowledge = istruttore personale del mio sapere

quando nel mio periodo da affittuario a costabissara

mi ha preso per mano e un passo alla volta mi ha portato nel suo mondo

fatto di bambini speciali con doti e problemi importanti

mi ha regalato aspetti e avvenimenti di cui avevo bisogno di capire

mi ha dato tanto del suo importante tempo e anche cose semplici

come una dedica in cui un bambino autistico mi ringraziava

di avergli regalato l’uovo di pasqua della sua marca preferita

che ancora oggi conservo

tornando a noi oggi mi ha mandato una dispensa che lei ha realizzato

che andra’ in mano a persone che devono capire altre persone

fatta da quei tantissimi neuroni che girano in continuazione nel suo cervello

quindi anche se so che questa cosa non gli piacera’

volevo in questo modo ringraziarla ancora ed

aspettare qualcosa di piu’ a breve perche’ so che ci sara’ !!

frans

 

ed infine una dedica a chi un po’ mi vuol bene

se leggi queste parole e’ perche’ ritengo che tu sia una persona speciale

a cui dire grazie di essere o esserlo stato

amico o amica

perche’ nel corso della nostra conoscenza

hai avuto modo di dimostrarmelo

di avermi donato tanto e niente

o semplicemente hai lasciato che io donassi

qualcosa di me a te

a volte positive a volte negative

riterrai queste mie righe banali o stupide

ma la vita’ non da seconde possibilita’

e forse sara’ capitato anche a te che una persona cara

se ne andata senza poterle dire la gratitudine che provavi per lei

la promessa che mi son fatto e’ di dirlo a te ora e’ serenamente

speranzoso che questo viaggio sia lungo abbastanza

per dirtelo altre volte

ti ringrazio di cuore della strada fatta finora insieme

frans

p.s. un ringraziamento a Pierluigi De Nicolao

che ora non c’e’ piu’

ma so che e’ sempre dentro me