divoro i pensieri miei

divoro i pensieri miei

me li attacco come post it

nella scrivania del mio cervello

li guardo ci parlo li ascolto

trascrivo cio’ che mi consigliano

li guardo apparire ma non contento li cancello

per trascriverli ancora

che siano almeno accettabili

nel foglio loro si accodano

a volte tra loro non si accordano

ma alla fine metto pace tra loro decidendo

con il neretto li trascrivo

cerco in loro conforto sperando

che un po’ me ne diano anche loro

ma come al solito i miei sono pensieri

dedicati a chi o a che cosa

loro non protestano sono gia’ felici di stare li

scritti nero su bianco

ma anche li’

devo mettere pace

perche’ non si capisce se sia il bianco o il nero a decidere

i pensieri cadono

il loro compito finisce li

si arrendo a questo

fino al giorno che tu li leggi qui

perche’ loro sanno che su altri post it andranno

per far pensar rallegrare e ringraziare voi

frans250410

una luce nel buio di stelle cadenti

una luce nel buio di stelle cadenti

nel loro biancore volo

cosi il buio ritorna

con se la tristezza che non perdona

come il sentirti mia e sapere

che tra non molto sarai di nuovo del nulla

incrocio il tuo sguardo

rende felice il mio cuore

quanto tanto le tue parole

si apre uno spiraglio

guardando il sole che veglio

dell’attimo che scorre

per ritrovarmi avvolto

a mia volta nel nulla

che mi illude vedendo quello che non c’e’

sentire viaggiare questo sordo battito

che ti porta lontano da me

nel lungo viaggio di un altro giorno

di un altro viaggio verso l’ignoto

cosi il buio ritorna su me

frans240410

petali

il sole scalda la mia pelle

che tanto vorrei togliermi

per trovare conforto mi getto

su di un prato ed incrocio con lo sguardo una margherita

la prendo e penso a te

prendo i suoi petali e li spoglio

ad uno ad uno come vorrei fare con te

cosi nella mia mente cerco di spogliare te

delle idee che mi son fatto di te

che non sei mai nuda abbastanza

per dire di aver capito te

ne prendo un altra e un altra ancora

ricomincio come a sperare di potercela fare

ma capisco che di te non potro’capire nulla

come questo prato che ora si trova spoglio

di margherite che lo ricoprivano e

cio’ che resta di questo pomeriggio

sono i petali che forse sono i pensieri miei per te

che son tanti di piu’ delle idee mie di te

frans250410

Assaporare

Assaporare per un’istante
qualcosa che non potrai avere

come il desiderio che sempre hai che mai arrivera’

perche’ cosi lontano dall’essere realizzato

quasi come il sole che chiedesse alla luna d’incontrarsi senza mai baciarsi

cosi l’effimero desiderio di cedere al peccato

cosi il mio cuore vorrebbe peccare

cercando la luna che mai potro’ baciare

perche’ cosi distante e poche volte cosi vicina

da farmi sentire impotente nel chiedere presenza

ma il sole sempre nasce ogni mattino nel momento in cui

la luna va a dormire

quasi a dire rincorrimi perche’ un giorno ci incontreremo

frans240410

il mondo meraviglioso delle parole

Il mondo meraviglioso delle parole 

scrivere e poi strappare
strappare e poi scrivere
questa lettera emozionante
che via non scappa dalla scrivania
mi fa’ star male
star li ad aspettare senza dire una parola,
star li con una lettera gia’ aperta
che altro non cerca di un altra parola da affiancare

come i giorni che la sposto

per poi spostarla un altro giorno ancora
per poter mettere ordine a questa scrivania,
ma ieri mentre facevo questo
la sentivo lamentare
gridare a dio imprecando per amore.
l’amore che oscura il sole

dell’amore che danneggia il cuore
sbianca le parole,
togliendo al cuore il pezzo migliore,
la meraviglia delle parole.

frans010410

Pablo Neruda

Non incolpare nessuno,
non lamentarti mai di nessuno, di niente,
perché in fondo
Tu hai fatto quello che volevi nella vita.

Accetta la difficoltà di costruire te stesso
ed il valore di cominciare a correggerti.
Il trionfo del vero uomo
proviene delle ceneri del suo errore.

Non lamentarti mai della tua solitudine o della tua sorte,
affrontala con valore e accettala.
In un modo o in un altro
è il risultato delle tue azioni e la prova
che Tu sempre devi vincere.

Non amareggiarti del tuo fallimento
né attribuirlo agli altri.

Accettati adesso
o continuerai a giustificarti come un bimbo.
Ricordati che qualsiasi momento è buono per cominciare
e che nessuno è così terribile per cedere.

Non dimenticare
che la causa del tuo presente è il tuo passato,
come la causa del tuo futuro sarà il tuo presente.

Apprendi dagli audaci,
dai forti
da chi non accetta compromessi,
da chi vivrà malgrado tutto
pensa meno ai tuoi problemi
e più al tuo lavoro.

I tuoi problemi, senza alimentarli, moriranno.
Impara a nascere dal dolore
e ad essere più grande, che è
il più grande degli ostacoli.

Guarda te stesso allo specchio
e sarai libero e forte
e finirai di essere una marionetta delle circostanze,
perché tu stesso sei il tuo destino.

Alzati e guarda il sole nelle mattine
e respira la luce dell’alba.
Tu sei la parte della forza della tua vita.
Adesso svegliati, combatti, cammina,
deciditi e trionferai nella vita;
Non pensare mai al destino,
perché il destino
è il pretesto dei falliti.

Ho conosciuto Ra

Ho conosciuto Ra una sera in un bar

pantalone bianco stretto da una cintura

che se ne stava li senza aver bisogno di trovarsi li

Ho conosciuto Ra volto dipinto occhi scuri

pelle ambrata capelli corvini

che come un manto le incorniciano l’anima

Ho conosciuto Ra ancor di piu’

i suoi occhi son puri e la voce dolce

questa sera ho parlato ancor con lei

ed e’ stato come scoprire ancor di me

Ho conosciuto Ra che del mondo conosce chi la adora

per il fascino che esprime ma Ra mi ha affascinato

per quello che altri neanche vedono

dell’animo che le sue origini le hanno forgiato

la freschezza delle idee che primavera portano

Ho conosciuto Ra e lei sa che questa notte scrivero per lei

perche’ i pensieri questa notte Ra ha rapito

ed io non riesco a non pensar di lei

Ho conosciuto Ra e per me e’ gia’ abbastanza cosi

perche’ come tutti altro vorrei ma alla fine

mi basta pensare a lei e scrivere di lei

Ti ho conosciuto Ra e non importa dove porta questo scrivere

perche’ tu sai che quando ti incontrero’ sara’ sempre un giorno nuovo

senza un ieri e forse senza un domani

frans190410