c’e’ tempo

c’e’ tempo per delusioni che arrivano
quando tempo non cera di prenderle
ma tutto arriva quando meno te lo aspetti
c’e’ tempo per vivere e ci sara’ tempo per morire
in questo pezzo di vita che ti riserva rancori
passati che purtroppo diventano futuri
c’e’ tempo dove solo la pazienza potra’ darti risposte
che meritano silenzi da cui trarre energie
c’e’ tempo di assaporare dolori che superano le gioie
ma si sa che le gioie sono scadenze che arrivano e salati conti da pagare
c’e’ tempo per dire che la ruota gira
e quando girera’ dovrai anche tu stare nel basso del giro
perche’ non si puo’ stare in alto a godersi
panorami di felicita’ come cartoline del mare
c’e’ tempo dove quando pensi d’aver pagato il giusto
dazio a tutte le tue pazienze in pratica ne arrivano altre che ti costano di piu’
c’e’ tempo di sorridere e di dire va bene comunque cosi
perche’ la notte finira’ ed il giorno tornera’
per altre sfide che aspettano ad arrivare
c’e’ tempo lo so per esperienze che servono a farti capire
che devi contare solo su te stesso e per quanto hai seminato
in questo cammino non raccoglierai mai abbastanza di quello che speravi
c’e’ tempo e ci sara’ come ogni sorriso che con grande pazienza
sfodero per battaglie perse che cerco di difendere
c’e’ tempo per dire sono felice lo stesso
e non importa questo e’ un altro anno che se ne va’
con avvenimenti dolci e amari
frans30122011 ore 14:00

L’amore e’ un cane che arriva dall’inferno By frans

Si sono un cane perche’ da dove arrivo e’ un posto caldo chiamato inferno
tu sicuramente ne avrai sentito parlare di cio’ che tutti i giorni sono costretto
ad affrontare avvicinati viandante solitario ti raccontero’ di quanta pioggia
se fissata sulle pareti della mia anima in quelle giornate fatte di minuti
tra persone cieche passate oltre il mio cercare
di quanta angoscia ha chiesto la mia compagnia per poi insegnarmi la tristezza di questa vita
per non parlare della disperazione che accanto mi ha dormito per scaldarsi con me
dal gelo degli inverni di queste stagioni chiamata vita
Si sono un cane arrivato dall’inferno che ogni mattina incrocia sguardi che si perdono
in un battere d’ali di farfalla che tanto lotta per librarsi al di sopra dell’aria
si sono un cane ma se ti siedi accanto a me ti raccontero il dolore del tempo passato
a ricordare chi avrei potuto essere eppure son qui nudo davanti a te ad aspettare
la primavera arrivare
si sono un cane arrivato dall’inferno in cerca di un forse paradiso fatto di quattro mura grigie
e la speranza di una mano tiepida che mi possa accarezzare
si sono un cane che per il momento paga solo la fedelta’ offerta a te uomo arrogante                        ma purtroppo sempre amato                                                                                                         mihai tolto da una madre per rallegrar il tempo tuo
perche’ pensavi di togliermi dall’inferno che invece ora mi fai ripagare
ma tanto sono solo un cane che ci posso fare se la strada di un breve viaggio e’ quello
del breve tratto da camminare
si sono solo un cane ho perso tempo cercando l’amore chiedendo carezze tra gente confusa
chiamate amici veloci come le loro ombre che all’arrivo della notte svanivano
quante volte da solo ho incontrato la paura e la tristezza in quelli notti dove la luna
era l’unica amica a far luce ai miei passi
quante volte mi son guardato indietro a cerca lo sguardo di te che dicevi
di esser mio amico e il tuo amore e quante volte ho fermato il mio cuore per non dimenticare
quel tuo volto che mi facesse tornare a quel tempo d’amore
si sono un cane arrivato dall’inferno ma vieni compagno siedi accanto a me
che ti racconto la speranza che mi offrivi per accompagnarmi al domani futuro
di quanto seduto son stato con il viso tra le mie zampe per aspettare il tuo ritorno
ascolta il tremore che porto tutte le notti a ricordarmi quanto costa la fedelta’ a te
si sono un cane ma siedi accanto a me sconosciuto amico che ascolti avvicina la mano
al mio muso perche’ ancora ora io non la mordero perche’ questo e’ il mio destino
di amare colui il quale tradisce la mia di fiducia
perche’ alla fine sono un cane nato per amare te uomo che del vivere non sai capire
dell’importanza del dare ma piu’ spesso del tradire
si sono un cane che purtroppo fa’ rima con donare
frans30122011 ore 11:00

L’AMORE E’ UN CANE CHE VIENE DALL’INFERNO

L’AMORE E’ UN CANE CHE VIENE DALL’INFERNO (C. BUKOWSKI)

PER ESSERE UN GRANDE SCRITTORE

Ti devi fottere un gran numero di donne
belle donne
e scrivere qualche decente poesia d’amore.

e non preoccuparti per gli anni
e/o per i nuovi talenti.

bevi solo più birra
ancora e ancora birra

e và alle corse almeno una volta alla
settimana

e vinci
se puoi.

imparare a vincere è duro –
qualsiasi fesso può essere un buon perdente.

e non dimenticare il tuo Brahms
e il tuo Bach e la tua
birra.

non fare troppa pratica.

dormi fino a mezzogiorno.

evita le carte di credito
e di pagare alcunchè per
tempo.

ricorda che in questo mondo non c’è
un culo che valga più di 50 dollari
(nel 1977).

e se hai la capacità di amare
ama innanzitutto te stesso
ma sii sempre cosciente della possibilità di una
sconfitta totale
che la ragione di quella sconfitta
ti sembri giusta o sbagliata –

un prematuro assaggio di morte non è necessariamente
una brutta cosa.

stai lontano da chiese bar e musei,
e come il ragno sii
paziente –
il tempo è la croce d’ognuno
oltre
all’esilio
alla sconfitta
al tradimento

a tutto quel ciarpame.

stai con la birra.

la birra è sangue continuo.

un’amante continua.

procurati una grossa macchina per scrivere
e mentre i passi vanno avanti e indietro
fuori dalla tua finestra

picchia quella cosa
picchiala duro

fanne un combattimento da peso massimo
fanne il toro quando carica la prima volta

e ricordati dei vecchi cani
che hanno combattuto bene:
Hemingway, Cèline, Dostoevskij, Hamsun.

se pensi che non siano diventati matti
nelle loro stanzette
proprio come sta succedendo a te adesso

senza donne
senza cibo
senza speranza

allora non sei pronto.

bevi altra birra.
c’è tempo.
e se non ce n’è
va bene
lo stesso.

(C. BUKOWSKI)

c’e’ un tempo per tutto Amico

c’è un tempo per ridere e uno che hai voglia di piangere
c’e’ un tempo che e’ quello di sognare e viene di notte
e un altro di vento e neve a ricordarti
che presto arriveranno quelli di sole

C’è un tempo per stare con gli amici
e un tempo segreto per startene da solo
a capire come gira il mondo intorno a te
c’e’ un tempo distaccato che è roba di altri
un altro che era meglio partire
e un altro in cui noi due era meglio parlarci.

C’è un tempo perfetto per fare silenzio
un altro ad osservare il mare con il sole d’estate 
per vedere sui riverberi delle onde quando
e’ ora di saltare per immergersi e scappare 

C’è un tempo che ci siamo perduti
e un tempo futuro per ritrovarci
senza dissapori e malumori
perché c’è tempo, c’è tempo c’è tempo, c’è tempo
in questo mare infinito di gente

frans30122011

 

cera una volta una tigre indomita e c’e’ ancora oggi

 

Tiger-Tattoo-Design.jpg

cera una volta una tigre indomita e c’e’ ancora oggi
a far correre i miei pensieri su lei
che con sguardo assasino mi osserva
lo so perche’ lo sento quando disteso sul prato
sento quel sguardo arrivarmi vicino
lo percepisco perche’ ormai e’ un profumo che riconosco
vive nei miei pensieri si nutre delle mie fantasie
che per lei mai smettono di esistere
sovente la mia mente entra in campi di idee a mietere speranze
ma come un predatore la tigre si avvicina e si allontana
per non darmi mai l’idea di essere la preda ma il cacciatore
la tigre ormai e’ dentro me che sempre graffia l’anima mia
a dirmi puoi sempre sciegliere cosa essere

frans29122011