mi han detto che la felicita’

mi han detto che la felicita’ e’ come un bicchiere

a volte si colma fino al punto da traboccare

altre invece dove si svuota 

come ubriachi facciamo roteare il bicchiere

alla ricerca dell’ultima goccia

mi han detto che la felicita’ e’ come una droga

che piu’ ne assumi e piu’ ne vorresti

come drogati ci facciamo per prolungare 

quel torbido benessere illusivo

mi han detto che la felicita’ ci avvolge e 

allieta il nostro vivere

mi han detto che la felicita’ e’come un volo di farfalla 

bello inteso fragoroso ma fragile allo stesso tempo

mi han detto che la felicita’ e’ un soffio di vento

che ci porta’ come foglie dove il destino decide per noi

ma le foglie a volte cadon giu’ e restano al riparo del

loro albero a protezione del territorio di appartenenza

mi han detto che la felicita’ fin che ce ne e’ meglio godersela

ma di felicita’ noi siamo ingordi e vorremmo sempre averne

mi han detto che la felicita’ e sorella della tristezza

ma a volte il pensiero che mi sconvolge 

che forse senza felicita’ si vivrebbe meglio

nessuno mi ha mai detto che per quanta felicita’ ricevero’

tanta altra tristezza ne dovro’ portare e sopportare

frans29052013

lasciami cantare

lasciami cantare su questa riva di mare

perche’ ormai di questi tempi non si puo’ piu’ fare

e cerca di capire che la musica e 

l’altra donna che tra me e te ci deve stare

 

lasciami cantare perche’ e’ quello che voglio fare

perche’ di gridare oggi non e’ giorno 

lasciami cantare perche’ di parlare d’amore non c’e’ ragione

perche’ cantare per me e’ come far l’amore

 

lasciami cantare in questi giorni di pioggia

perche’ e la luce che voglio portare tra di noi

lasciami cantare se serve a rassenerare 

perche’ non voglio morire tra la nostra indifferenza

 

lasciami cantare perche’ e’ quello che voglio fare

perche’ di gridare oggi non e’ giorno 

lasciami cantare perche’ di parlare d’amore non c’e’ ragione

perche’ cantare per me e’ come far l’amore

 

lasciami cantare perche di motivi da trovare ce ne son sempre tanti

perche’ di litigare non c’e’ bisogno di cercarli

lasciami cantare finche’ non saro’ stanco

perche’ sara’ il tempo per incominciare ad amare te

frans25052013

dammi dammi il tuo amore

mi sento sperso 

in questo pezzo d’universo

quando chi vorrei 

non sei altro che te

 

dammi dammi il tuo amore

non lasciarmi cadere cadere

dammi dammi il tuo amore

non lasciarmi cadere cadere

 

 

guardo le foto e vedo te

sento musica che non suona

ma ricado ogni qualvolta 

in questo vuoto pieno di te

come una catena al suo padrone 

sono legato a te

ma il padrone non sono io 

 

dammi dammi il tuo amore

non lasciarmi cadere cadere

dammi dammi il tuo amore

non lasciarmi cadere cadere

 

 

ritorno ogni giorno in quel luogo

dove dovrei essere solo me 

invece mi trovo a combattere 

con l’ombra di me 

stesso che pensa a te

 

dammi dammi il tuo amore

non lasciarmi cadere cadere

dammi dammi il tuo amore

non lasciarmi cadere cadere

frans25052013

Quando una persona cara se ne va’

 

Quando una persona cara se ne va’
il tempo passa inesorabile
passa e lascia il segno e inchiostro sulle pagine
dei tuoi pensieri che hai sempre collegato a lei
Quando una persona se ne va’
cosa succede dentro al cuore di chi resta qua?
Quando uno dei nostri se ne va’
i ricordi sembra se ne vadano con lui
ma e’ solo un dolore di altri ricordi che non potrai piu’ avere
Quando una persona cara se ne va’
dalla finestra del cuore entra la notte e se ne va’ il giorno
ma i ricordi restano nel cuore di chi resta qua
Quando una persona cara se ne va’
fa parlare il silenzio e capisci
che è inutile cercare un senso
Quando una cugina se ne va’ pensi
che di vita bisogna morire
ma che questa vita e’ fragile
come i castelli di sogni che costruiamo
Quando una persona a me cara se ne va’
lascia un vuoto che cerco di colmare
con parole di carta perche’ le parole
sono fragili e delicate
ma sempre leggibili e indelebili

Tu Michela resterai sempre nelle Mie Parole
frans22042013

avevo..ma tu… !!

avevo bisogno di una volta d’esser capito
ma tu non ci hai provato
avevo il desiderio d’esser compatito
ma tu non l’hai evitato
avevo il desiderio d’esser amato
ma tu non ci hai provato
avevo necessita’ di sentir carezze
ma tu non l’hai fatto
avevo almeno una volta….
ma tu…..
frans01032013

 

Luciano Ligabue

Io penso che le persone non si dimenticano. Non puoi dimenticare chi un giorno ti faceva sorridere, chi ti faceva battere il cuore, chi ti faceva piangere per ore intere.
Le persone non si dimenticano. Cambia il modo in cui noi le vediamo, cambia il posto che occupano nel cuore, il posto che occupano nella nostra vita. Ci sono persone che hanno tirato fuori il meglio di me, eppure adesso tra noi, c’è solamente un semplice “ciao”. […] Ci sono persone che: nonostante mi abbiano fatto versare lacrime, mi abbiano stravolto la vita…mi hanno insegnato a vivere. Mi hanno insegnato a diventare quello che sono. E, anche se oggi tra noi resta solamente un sorriso o un semplice ciao, faranno per sempre parte della mia vita. Io non dimentico NESSUNO. Non dimentico chi ha toccato con mano, almeno per una volta la mia vita. Perché se lo hanno fatto, significa che il destino ha voluto che mi scontrassi anche con loro prima di andare avanti.”
— Luciano Ligabue

Incomunicabilita’

Dagli attriti e momenti colti
nasce emotivita’ e capacita’
perche’ mai nulla è come si manifesta
neppure l’incomunicabilita’
che feconda le attese
da far trovare parole nuove
che scivolano distese
a realizzar questi miei pensieri
frans 15022013

Vento

sento il vento
che sbatte sul mio petto
in modo violento 
non è vento di mare
ma di lacrime amare

Vento di chi non sa parlare
ma riesce solo a sparare.

Vento che semina pioggia e tempesta
parla di amori che suonano a stridula messa

Vento come pugni su muri di paglia
quando invece c’è bisogno di una muraglia

Vento che prima o poi avra’ sapore di mare
e con quell’aria si potra’ amare
frans10022013

alla mia musa

alla mia musa che silente lascio vivere nei miei ricordi
di tanto in tanto guardo la sua foto e vedo il suo sorriso
per poter riaccendere in me quel desiderio di scrivere
perche’ gli amori non sono solo quelli presenti
si dividono in categorie
reali immaginari erotici e diabolici
dolci forti aggressivi e malinconici
loro restano nelle nostre stanze
albergano ci vivono
a volte si combattono
perche’ vogliono emergere
ma io li abbraccio tutti insieme
nell’immagine di lei
in quel sorriso che mai sbiadisce
perche’ nei ricordi non ci sono invecchiamenti
ma solo momenti che come un nastro riavvolgiamo
per rivivere le emozioni che vogliamo
alla mia musa a cui spesso penso e scrivo
frans20022013