Irene 10-06-06

Il giorno del mio giorno sei nata

come se il destino avesse deciso

che qualcosa tra noi c’e’

quelle distanze fragili

che ci uniscono di piu’

Tu come un bagliore

hai aperto il cuore dei tuoi cari

ma come un desiderio

hai dato luce ai miei occhi

nell’alba del mio compleanno

Come un applauso sei arrivata

il destino ha voluto che fossi io

quel giorno a leggere

le parole del tuo battesimo

un padrino con un onore e un dovere

Oggi a distanza da quel giorno

mi emoziono nel stringere

le tue piccole mani

dalla tenerezza che sprigioni

quando mi fai ridere

degli abbracci che mi regali

della luce che vedo

quando i tuoi occhi porto verso i miei

Come il sole mi illumini

scaldi le parole che ora scrivo

per raccontare di una stella

che anche per me e’ scesa dal cielo

dell’innocenza che passa

tra quelle poche parole che dici

ma intrinse sono di vita nuova

che nessun altro riesce a dare

a queste vite che si uniscono per te

di quanta vita passa e passera’

negli anni che ci aspettano

come un amante

cerchero’ di essere li per te

Per la gioia che mi darai

quando il tuo sguardo incrociero

tutte le volte che ti vedro’

frans130108