Poesia

Lettere e parole decantano questo vivere

che passato hanno in tante vite

di famosi poeti e umili viventi

sognatori di questo mondo che vecchio diventa

ma vivo nelle luci che il mondo regala

una striscia che finisce in una lettera

una frase che strappa un contorno

ad un soffio di vita colori

 amori racchiusi in questo soffio di vita

ardore e magia stretti in queste parole

che con la stessa striscia

regalano pensieri da regalare e omaggiare

a chi fame ha nello stomaco e nel cuore

tanti bollori sospinti in penne pronte

a graffiare un foglio

come il soffio di una vita

come libellule ci lasciamo portare

da quest’aria che sembra essere l’arma 

il dio eolo invochiamo dannati per parole cercare

noi viventi di questo invocare

abbiamo donato il nostro ardore a

illustri docenti di terre straniere

la nostra terra estirpato

abbiamo portato il nostro sapere

in terre vergini prive d’ardore

perche’ colore a loro mancava

noi umili braccianti di queste terre

che santi avevano ma divisi eravamo

da culture che nostre non erano

regalate a borboni e turchi

inservienti del dio sole o un allah

che nostro non era

fedeli e servienti

del nostro sapere siamo rimasti

frans201107